FIERE DI RIFERIMENTO IN ITALIA
AZIENDE ASSOCIATE

ASSOMAC ONSTAGE

 

C01 - Modelleria

Sistemi, macchine e attrezzature utilizzate per la preparazione dei modelli di articoli di piccola pelletteria, cinture, borse, etc.

Software di progettazione CAD 2D-3D con differenti livelli di funzionalità per la definizione delle linee di stile, la prototipazione virtuale del modello, sviluppo delle serie, gestione della produzione, etc. I sistemi CAD rendono più veloce la progettazione e le modifiche dei progetti. L´efficacia e i vantaggi del sistema CAD rispetto a quelli tradizionali vengono amplificati quando è presente un´integrazione con sistemi automatizzati per la produzione di pezzi o componenti. In questo caso si parla di sistemi CAD/CAM (Computer Aided Design-Computer Aided Manufacturing), che permettono di convertire i progetti direttamente in istruzioni per i macchinari di produzione.

Periferica informatica specializzata nella stampa e nel ritaglio di supporti carta-cartoncino di grande formato, utilizzato quale dispositivo di output ideale per i sistemi CAD e file vettoriali in genere.

Sistema di taglio pelle, tessuti e materiali sintetici per mezzo di coltello oscillante, detto lama vibrante, montato su una testa mobile per mezzo di un braccio. Il profilo di taglio è determinato da informazioni trasmesse da file vettoriali e proiettate direttamente sul piano di lavoro per il piazzamento ottimale delle sagome. Sistema di aspirazione per il bloccaggio della pelle, testa multi utensile e sistema di nesting automatico completano le funzioni macchina. Versione adatta per la modelleria.

Versioni di macchine tipiche per la pelletteria, rese semplici e di dimensioni tali per essere impiegate nella realizzazione di modelli e articoli prototipi. Permettono l´ingegnerizzazione delle fasi produttive di realizzazione del prodotto a partire dalle linee create dagli stilisti.

Macchina utilizzata per eseguire l´identificazione delle parti componenti la tomaia. Versioni dalla analogica alla digitale e dalla manuale alla automatizzata a controllo numerico.

Caro cliente e caro fornitore,

In questi giorni stiamo vivendo una situazione imprevedibile, complessa e con la quale non avremmo mai voluto confrontarci. Le imprese associate ASSOMAC, sia strutturate che di piccole dimensioni, sono messe a dura prova e si trovano obbligate a decisioni difficili in un contesto internazionale in continuo cambiamento.

In tutte le nostre aziende, dopo le disposizioni governative per una cessazione delle attività, è sempre più crescente la preoccupazione per la capacità di “resistenza dell’impresa” anche legate alle dotazioni finanziarie per rispettare le future scadenze di pagamento nella salvaguardia dei nostri collaboratori, fornitori e clienti. 

Riprendendo quanto scrive il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia nella lettera ai presidenti delle Associazioni Confederate del 31 marzo scorso:

La tenuta del sistema economico e delle filiere dipende però anche da noi, dalla nostra etica della responsabilità e dai nostri comportamenti, per questo faccio un appello a tutte le nostre imprese e lo faccio riportando una frase di Stefano Scaglia, il nostro Presidente di Confindustria Bergamo, un territorio tra i più colpiti in questo momento, che ha dichiarato ieri: “Ogni impresa, indipendentemente dalla sua dimensione, categoria o settore merceologico, è funzionale alla sopravvivenza del nostro tessuto produttivo. Mantenere gli impegni presi nei pagamenti, salvo gravi e comprovate difficoltà, è la decisione che garantisce continuità a tutto il nostro sistema. Adesso è il momento della responsabilità sociale, possiamo e vogliamo essere il centro e i promotori della nuova rinascita”.

In questo momento le nostre imprese stanno cercando di fare il possibile per ottemperare a tutti gli impegni di pagamento nei confronti dei propri fornitori proprio per non incrinare rapporti commerciali storici e non alimentare un dannoso effetto domino.  

Fiduciosi che la collaborazione etica del mondo imprenditoriale unitamente al rispetto degli impegni presi consentirà una pronta ripartenza della filiera pelle e dell’intero sistema produttivo italiano.

Un caro saluto.

Presidente Assomac
Gabriella Marchioni Bocca