FIERE DI RIFERIMENTO IN ITALIA
AZIENDE ASSOCIATE

ASSOMAC ONSTAGE

 

A08 - Laboratorio

Macchine da laboratorio per prove applicative, test di processo e controllo qualità del prodotto.

Bottale da laboratorio. Per prove pilota necessarie alla ottimizzazione delle condizioni di produzione; dimensioni geometriche in scala ridotta permette di sperimentare e realizzare nuove applicazioni e articoli.

Apparecchiatura costituita da una serie di bottalini che ruotano sullo stesso asse e che possono essere utilizzati per qualsiasi operazione nell’area dell’umido-concia-wet end; in particolare per tintura (ricerca colore), la riconcia e l’ingrasso. La parte frontale dei bottalini è generalmente in policarbonato trasparente.

Essiccatori batch o sottovuoto in scala laboratorio, utilizzati per lo sviluppo di processi di essiccazione e asciugatura della pelle. Parametri di lavoro come temperature ed umidità relative sono controllati da PLC a bordo macchina.

Cabina per spruzzatura pelli manuale dotata di sistema di filtrazione ed abbattimento. Una/due pistole di spruzzatura a mano complete di tazza in aspirazione e regolatore di pressione. Utilizzata per test di rifinitura e campionatura.

Testa di spalmatura da laboratorio a cilindro inciso per la realizzazione di campioni di pelle e test di lavorazione. Permette di realizzare la stessa tipologia di lavorazione delle macchine in scala industriale.

Macchine e attrezzature per eseguire test fisico-meccanici su pelli. I test sono formalizzati a livello normativo secondo precisi standard ISO (International Standard Organization); IULTCS (International Union of Leather Technologists and Chemists Societies).

Macchine e attrezzature per eseguire test chimici su pelli. I test sono formalizzati a livello normativo secondo precisi standard ISO (International Standard Organization); IULTCS (International Union of Leather Technologists and Chemists Societies).

Caro cliente e caro fornitore,

In questi giorni stiamo vivendo una situazione imprevedibile, complessa e con la quale non avremmo mai voluto confrontarci. Le imprese associate ASSOMAC, sia strutturate che di piccole dimensioni, sono messe a dura prova e si trovano obbligate a decisioni difficili in un contesto internazionale in continuo cambiamento.

In tutte le nostre aziende, dopo le disposizioni governative per una cessazione delle attività, è sempre più crescente la preoccupazione per la capacità di “resistenza dell’impresa” anche legate alle dotazioni finanziarie per rispettare le future scadenze di pagamento nella salvaguardia dei nostri collaboratori, fornitori e clienti. 

Riprendendo quanto scrive il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia nella lettera ai presidenti delle Associazioni Confederate del 31 marzo scorso:

La tenuta del sistema economico e delle filiere dipende però anche da noi, dalla nostra etica della responsabilità e dai nostri comportamenti, per questo faccio un appello a tutte le nostre imprese e lo faccio riportando una frase di Stefano Scaglia, il nostro Presidente di Confindustria Bergamo, un territorio tra i più colpiti in questo momento, che ha dichiarato ieri: “Ogni impresa, indipendentemente dalla sua dimensione, categoria o settore merceologico, è funzionale alla sopravvivenza del nostro tessuto produttivo. Mantenere gli impegni presi nei pagamenti, salvo gravi e comprovate difficoltà, è la decisione che garantisce continuità a tutto il nostro sistema. Adesso è il momento della responsabilità sociale, possiamo e vogliamo essere il centro e i promotori della nuova rinascita”.

In questo momento le nostre imprese stanno cercando di fare il possibile per ottemperare a tutti gli impegni di pagamento nei confronti dei propri fornitori proprio per non incrinare rapporti commerciali storici e non alimentare un dannoso effetto domino.  

Fiduciosi che la collaborazione etica del mondo imprenditoriale unitamente al rispetto degli impegni presi consentirà una pronta ripartenza della filiera pelle e dell’intero sistema produttivo italiano.

Un caro saluto.

Presidente Assomac
Gabriella Marchioni Bocca