FIERE DI RIFERIMENTO IN ITALIA
AZIENDE ASSOCIATE

ASSOMAC ONSTAGE

 

A07 - Accessori e Consumabili

Principali accessori e materiali di consumo per macchine di conceria

Attrezzatura pneumatica di taglio per rimuovere parti eccedenti della pelle sia grezza che lavorata

Lame lineari per spaccatrici, le geometrie e le tipologie di taglio dipendono dalla applicazione a cui sono dedicate.

Lame elicoidali per rasatrici. Le geometrie e le tipologie di taglio dipendono dalla applicazione a cui sono dedicate (rasatura, messa a vento)

Disco composto da materiale abrasivo utilizzato per affilare lame, solitamente installate su carrelli di affilatura delle macchine.

Pistola per spruzzatura; azionando il grilletto la vernice si mescola con il flusso di aria compressa e viene rilasciata attraverso un ugello di nebulizzazione di forma e dimensione variabile. Le tipologie sono variabili, HVLP (alto volume e bassa pressione) e LVLP (basso volume e bassa pressione).

Superficie di lavoro incisa utilizzata nella pressa a piani per stirare e stampare per finire il pellame. Elimina le rugosità del fiore lucidandolo, ravvivandone colori e brillantezza. Con apposite incisioni è possibile stampare finto/fiore e qualsiasi altro motivo o disegno.

Manicotti e tappeti in feltro agato misti, sintetici e lana utilizzati nei processi di pressatura ad asciugare, messa a vento, palissonatura stiratura e stampatura.

Rulli e manicotti per macchine a polire realizzati in vari materiali

Con superficie liscia od incisa sono utilizzati nelle macchine per rifinizione a rullo per il deposito di prodotto e/o la finitura della trama-colore. Ne fanno parte cilindri per applicazione reverse, syncro e cilindri fotoincisi per stampa a disegno.

Utilizzata per rimuovere parte di materiale dalla superficie. È costituita da un supporto flessibile, che può essere carta, tela o altro, ricoperto per incollaggio con granuli cristallini di materiale abrasivo (vetro o smeriglio). La finezza di una carta abrasiva è indicata da un numero detto grana. Più è alto il numero più è fine l'abrasivo e più liscia sarà la finitura.

Films polimerici che consentono, per calandratura, di trasferire facilmente trame, disegni, immagini, fantasie, colori e scritte su pelli e cuoio e altri materiali. Permettono di decorare con precisione gli articoli in pelle.

Caro cliente e caro fornitore,

In questi giorni stiamo vivendo una situazione imprevedibile, complessa e con la quale non avremmo mai voluto confrontarci. Le imprese associate ASSOMAC, sia strutturate che di piccole dimensioni, sono messe a dura prova e si trovano obbligate a decisioni difficili in un contesto internazionale in continuo cambiamento.

In tutte le nostre aziende, dopo le disposizioni governative per una cessazione delle attività, è sempre più crescente la preoccupazione per la capacità di “resistenza dell’impresa” anche legate alle dotazioni finanziarie per rispettare le future scadenze di pagamento nella salvaguardia dei nostri collaboratori, fornitori e clienti. 

Riprendendo quanto scrive il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia nella lettera ai presidenti delle Associazioni Confederate del 31 marzo scorso:

La tenuta del sistema economico e delle filiere dipende però anche da noi, dalla nostra etica della responsabilità e dai nostri comportamenti, per questo faccio un appello a tutte le nostre imprese e lo faccio riportando una frase di Stefano Scaglia, il nostro Presidente di Confindustria Bergamo, un territorio tra i più colpiti in questo momento, che ha dichiarato ieri: “Ogni impresa, indipendentemente dalla sua dimensione, categoria o settore merceologico, è funzionale alla sopravvivenza del nostro tessuto produttivo. Mantenere gli impegni presi nei pagamenti, salvo gravi e comprovate difficoltà, è la decisione che garantisce continuità a tutto il nostro sistema. Adesso è il momento della responsabilità sociale, possiamo e vogliamo essere il centro e i promotori della nuova rinascita”.

In questo momento le nostre imprese stanno cercando di fare il possibile per ottemperare a tutti gli impegni di pagamento nei confronti dei propri fornitori proprio per non incrinare rapporti commerciali storici e non alimentare un dannoso effetto domino.  

Fiduciosi che la collaborazione etica del mondo imprenditoriale unitamente al rispetto degli impegni presi consentirà una pronta ripartenza della filiera pelle e dell’intero sistema produttivo italiano.

Un caro saluto.

Presidente Assomac
Gabriella Marchioni Bocca